Luce e Musica, un binomio vincente

Quest’anno il FIM (Fiera Internazionale della Musica) è giunto alla sua 7° edizione.

FIM è l’evento italiano di riferimento per la ricerca, la formazione e l’innovazione in ambito musicale che riunisce, in una rete solidale, Università, centri di ricerca, scuole di musica, Istituzioni ed aziende allo scopo di far comprendere la straordinaria dimensione culturale di cui la musica è portatrice.

Il focus, come sempre, è sulla formazione e Spotlight, grazie alla rinnovata partnership con Maia ed il prezioso supporto della nota freepress BigBox, è ancora una volta in prima linea.

Il ruolo di Spotlight, attraverso la sua Academy, è quello di raccontare che intorno al mondo musicale ruotano tanti mestieri, con l’obiettivo di avvicinare i giovani al mondo della luce attraverso corsi teorici di illuminotecnica e corsi pratici per imparare ad utilizzare le più diffuse consolle e mixer luci disponibili sul mercato.

In questa cornice Piero Chianura, Editore di BigBox, Direttore Artistico di CASA FIM e tra i più esperti giornalisti professionisti del settore tecnico musicale, ha scelto di presentare le iniziative formative di Spotlight Academy nell’ultimo numero di BigBox.

Tra tanti interessanti articoli, ne troverete uno che parla di noi (pagina 16).

 

Entra nel nuovo Teatro Virtuale di Spotlight!

Scarica la DEMO realizzata da Spotlight in collaborazione con Light Converse e Spotlight Academy e dai sfogo alla tua creatività da lighting designer all’interno di un ambiente teatrale tridimensionale.

 

Il software DEMO di Light Converse ti permetterà di riprodurre sul tuo computer un palcoscenico teatrale completamente allestito, che potrai controllare a tua scelta con qualunque consolle disponibile sul mercato, dotata di uscita di rete (ART-Net).

Questa DEMO è completamente gratuita e può essere utilizzata per:

  • progettare scenari luminosi con una simulazione grafica di altissimo realismo (Lighting Design progettuale)
  • approfondire la programmazione dei banchi luce per lo spettacolo (Formazione e aggiornamento per operatori luce)
  • esplorare e conoscere gli spazi teatrali e di palcoscenico (corsi per tecnici dello spettacolo e per il teatro)
  • scoprire i “dietro le quinte” e divertirsi imparando

 

Come ricevere la DEMO:

  • facendone richiesta alla nostra rete vendite in tutta Italia o inviando una email a educational@spotlight.it
  • richiedendo la chiavetta USB con il software ai nostri Product Specialist, a vostra disposizione per installazione e supporto
  • partecipando ad uno dei corsi erogati da Spotlight Academy

 

Una volta scaricato il software è sufficiente installare sul proprio computer due programmi gratuiti che permettono di programmare le luci a piacimento nell’ambiente virtuale, utilizzando le tecnologie distribuite da Spotlight.

Infatti, sia LSC Clarity che Compulite Vector sono dotate di un simulatore per PC scaricabile gratuitamente dal sito del rispettivo produttore.

All’interno della cartella “DEMO” trovate invece lo Show File da caricare sul software, già programmato per controllare il palco virtuale dal proprio computer.

 

Per qualunque dubbio, chiarimento o necessità di supporto, i nostri Product Specialist sono sempre a vostra disposizione.

Buona programmazione e buon divertimento!

 

Spock, la macchina del fumo più silenziosa di sempre

Ecco a voi la nuovissima macchina del fumo di Smoke Factory, distribuita in Italia da Spotlight.

Spock, la più recente macchina da fumo della casa costruttrice tedesca, è dotata della più recente tecnologia digitale: con i suoi 3,1 kW di potenza è in grado di produrre una dispersione uniforme della nebbia in applicazioni di diverse dimensioni.

Con un tempo di riscaldamento massimo di circa 15 minuti e un consumo massimo di 253 ml/min in burst o di 54,5 ml/min in modalità continua, la nuova di casa Smoke Factory è una macchina del fumo destinata ad entrare di prepotenza tra le top di gamma del settore.

Un nuovo software e i microprocessori completamente rinnovati, che permettono maggiori possibilità di controllo e di monitoraggio delle prestazioni, rendono questa fog machine un vero gioiello di tecnologia, dando la possibilità all’utente di modificare anche alcune impostazioni che in precedenza dovevano essere specificate in fabbrica.

Il protocollo RDM può essere utilizzato per impostare l’indirizzo DMX, modificare le caratteristiche di funzionamento della pompa, visualizzare

L’ugello di nuova concezione crea una nebbia ancora più bianca e densa e allo stesso tempo riduce fino al 25% il ben noto “sibilo” che contraddistingue le macchine del fumo più convenzionali.

 

Spock Display

 

Il display touch screen semplifica e velocizza la modifica ed il controllo delle impostazioni di funzionamento ed è in grado di visualizzare diverse informazioni, tra cui i valori di temperatura ed eventuali messaggi di errore; mentre un contatore integrato delle ore di esercizio è in grado di indicare il tempo totale di accensione dell’apparecchio e la durata di funzionamento delle pompe.

La macchina può essere controllata anche via Art-Net o sACN tramite la connessione Ethernet.

Per maggiori info, cliccare qui.

La luce è anche movimento

La luce è anche movimento, per questo motivo offriamo una vasta gamma di soluzioni custom per motorizzazioni DMX e movimentazioni con comando a palo.

Le nostre soluzioni nascono dall’esperienza maturata negli anni e dalla profonda conoscenza dei prodotti presenti sul mercato e delle esigenze specifiche del mondo dello spettacolo.

Si tratta di customizzazioni che vengono di volta in volta studiate e sviluppate per offrire la soluzione che meglio si adatta alle esigenze del cliente.

I nostri sistemi di movimentazione motorizzata sono in grado di movimentare qualsiasi apparecchio di illuminazione teatrale e televisiva di nostra produzione e delle altre principali marche, ma anche macchine del fumo fino ai video proiettori.

Le forcelle ARC SYSTEM sono pensate per tutti coloro che vogliono mantenere le superiori prestazioni illuminotecniche dei prodotti classici, aumentandone enormemente la flessibilità di utilizzo con un grande risparmio di tempo nel puntamento e nel riposizionamento.

Il sistema, fornibile a 2 o 3 parametri, permette il puntamento ad alta precisione dei movimenti di pan e tilt, oltre che del fuoco o dell’ride tramite segnale DMX a 16 bit.

Il sistema si compone di un alimentatore e di un lettore del DMX che comanda 2 o 3 motori in corrente continua oltre a fornire alimentazione e segnale DMX per altri eventuali accessori quali cambiacolori, gobo rotators, ecc.

Il puntamento risulta particolarmente accurato grazie all’impiego nel pan e nel tilt di un doppio controllo sia con encoder, per il miglior controllo della velocità, sia con potenziometro, per la memorizzazione costante della posizione. In tal modo si hanno movimenti assolutamente morbidi anche a basse velocità oltre che in accelerazione/decelerazione. Inoltre l’apparecchio non perde la propria posizione sia in caso di interruzione dell’alimentazione (nessun reset) o di spostamento forzato dalla propria posizione (per il cambio di lampada).

I motori sono sovradimensionati e totalmente silenziosi, con frizione meccanica di sicurezza per urto contro gli ostacoli e con spegnimento automatico fino all’inversione del segnale DMX di comando.

La rotazione orizzontale è superiore a 360° per evitare angoli bui in scena e di 270° per quella verticale. Il settaggio da menu dei limiti del tilt, del pan e della focalizzazione permette di evitare gli urti con le scenografie, il posizionamento oltre il limite prescritto dalle lampade o la corsa dello zoom secondo la lunghezza dei fari.

Oltre all’impiego teatrale e televisivo, le forcelle sono usate anche per il posizionamento di video proiettori, macchine del fumo, casse acustiche ecc. con un limite massimo di portata di 30 kg.

Le forcelle possono funzionare sia appese a strutture con ganci ad attacco rapido già in dotazione, o togliendo i ganci, posizionandole sul piano di palcoscenico con una opportuna base stabilizzatrice.

Nel caso lo si desiderasse la motorizzazione può essere spenta ed i fari mantengono la loro posizione (per evitare partenze indesiderate per false manovre) e, grazie alla frizione, possono essere puntati manualmente in caso di mancanza dell’operatore in consolle.

 

Di seguito proponiamo, a titolo di esempio, alcune delle tante soluzioni possibili (link).

Alla scoperta dei Media Server Hippotizer V4+ di Green Hippo

Vi riportiamo l’articolo originale pubblicato da Walter Lutzu di ZioGiorgio dopo esserci stato a trovare per parlare del nuovo Media Server Hippotizer V4+ di Green Hippo.

 

Eccoci con un interessante FocusOn che riguarda il mondo dei MediaServer. Qualche giorno fa mi sono recato presso l’azienda Spotlight, distributore italiano dei prodotti Green Hippo, che ha messo a disposizione all’interno della propria showroom una serie di situazioni tipiche per meglio analizzare le funzionalità dei prodotti Hippotizer.

Durante la fase di analisi e test del prodotto sono stato affiancato dai product specialist Matteo Boffi Lorenzo Pagella, con i quali ho avuto la possibilità di fare un minimo di chiarezza sul concetto di MediaServer e soprattutto sulle definizioni di masking e mapping di un video, due concetti spesso esposti in modo approssimativo o confusi tra loro, soprattutto negli eventi di dimensioni medio-piccoli.

Per MediaServer in ambito Entertainment o nelle Installazioni si intende una combinazione di Hardware e Software in grado di gestire in modo ottimale una o più I/O audio e video, con un processore capace di elaborare in tempo reale contenuti multimediali e con associati una serie di applicazioni che vanno dalla organizzazione dei contenuti, all’applicazione di effetti, passando per la realizzazione di modelli 3D per le proiezioni di mapping, la configurazione delle varie porte e altro ancora.

Un errore che spesso viene fatto nella fase di progettazione di un lavoro è di spacciare (e vendere) per mapping 3D un semplice masking. Entrambe le funzionalità consentono di limitare una proiezione all’interno di determinate aree ma, mentre il masking si limita a suddividere una proiezione in più aree tramite una elaborazione 2D, il mapping 3D tiene in considerazione anche la profondità di un oggetto ed effettua una distorsione dell’immagine che consente una proiezione coerente, veritiera e di elevato impatto scenico. Ovviamente le due procedure hanno procedure e soprattutto costi differenti.

IL PRODOTTO

La serie Hippotizer V4è composta da sei prodotti e un unico software basato su sistema operativo Windows comune a tutti e che funziona come Demo (Hippotizer Play) se semplicemente scaricato online sul proprio PC, come Pre-Programmazione (Hippotizer PREP) se acquistato con la chiavetta, o come full se associato all’acquisto di uno dei 5 Media Server.

Nello specifico, la versione Hippotizer PLAY in modalità demo consente di gestire 2 Mix e fino a 16 layer per singola uscita, mentre la versione PREP è una licenza full ma con la presenza del watermark Green Hippo. Quest’ultima – dal costo decisamente inferiore rispetto all’acquisto di una device – è utile per i professionisti che non vogliono entrare in possesso di un media server, ma che devono avere la possibilità di preparare uno show che verrà poi inserito in un hardware Hippotizer di proprietà di un service o di una produzione.

La serie Hippotizer V4+ — che differisce dalla precedente per l’utilizzo di hardware di ultima generazione, una maggiore flessibilità e la piena compatibilità con Notch — è composta dai Media Server Hippotizer Amba+Karst+Boreal+Taiga+ e Montane+, che differiscono tra loro per numero e tipologie di uscite, dimensioni e velocità dell’hard disk, numero di core e RAM.

Per quanto riguarda il software abbiamo analizzato le funzionalità sia del sistema ZooKeeper per la gestione dei layout, preset, effetti e altro ancora, sia dell’applicazione SHAPE dedicata invece alla progettazione del mapping 3D.

LE SPECIFICHE

Media Server Karst+, software Hippotizer ver 4.4

Connettività

  • Outputs 2x DVI-DL
  • Max Resolution: 3840 x 1200
  • Supports splitters: Yes
  • Genlock: No
  • EDID Emulation: Hardware
  • HD Outs (with splitter) 4
  • ZooKeeper outs: 1x DVI, 1x DP 1.2

Software

  • Mixes: 12
  • Layers per mix: 16
  • Notch: 10 Free FX
  • Uncompressed playback: No

Opzioni

  • Capture Cards: 1
  • 10GB Network: Option
  • SMPTE in (LTC): Option

Fisicità

  • Size RU: 2U
  • Size (L x W x H mm): 600 x 425 x 90
  • Size (with rack ears): 630 x 480 x 90
  • Unit weight: 16kgs
  • Power Input: PowerCon True 1
  • Voltage: 100-250V 50/60Hz
  • Power consumption: 500VA

Sistema e Hardware

  • Media Drive Size: 1TB
  • Media Drive speed: 500 MB/s
  • CPU: Intel i5
  • Operating system: Windows 10 Enterprise
  • # Threads (cores): 4(4)
  • Core speed: 3.5GHz
  • RAM: 16GB DDR4
  • Type: Dual Channel
  • Audio out: Stereo XLR
  • System Drive: 500GB SSD
  • Back-Up Factory image: Yes
  • Rental Restore image: Yes
  • User Restore image: Yes
  • Hippotizer license Hardware: Dongle
  • Hippotizer software assurance: 3 Years**

 

Clicca qui per leggere l’articolo originale completo.

Al via nuova sessione formativa sulla console Clarity di LSC

Il 13 e 14 Novembre, organizziamo presso la nostra sede di S. Giuliano Milanese una nuova sessione formativa sull’utilizzo della console Clarity di LSC. L’obiettivo è quello di fornire una panoramica pratica delle funzioni, tale da rendere i partecipanti consapevoli delle potenzialità ed indipendenti nell’utilizzo della console.

Durante le due giornate verranno mostrate le caratteristiche principali di programmazione e di playback, partendo da quelle di base fino alle più avanzate, in un’alternanza continua tra la dimostrazione del docente ed il training degli studenti sulle postazioni.

Il corso è limitato a soli 8 studenti, così da permettere una migliore comprensione della console ed è necessario confermare la propria adesione scrivendo a educational@spotlight.it o telefonando al numero 02 9883051.

LSC Lighting Systems è un’azienda australiana nata nel 1979 nota per lo sviluppo di prodotti riconosciuti per la loro qualità ed affidabilità. All’interno del proprio catalogo sono presenti consolle luci, controller DMX, dimmer, nodi e splitter di segnale DMX. L’ampia gamma di centraline DMX copre diversi settori di mercato spaziando dai mixer luci DMX manuali tradizionali a quelli più compatti ed innovativi per la gestione dei proiettori intelligenti, fino ai banchi multimediali più evoluti destinati a grandi eventi e studi televisivi.

Clarity è ideale per Produzioni di Live show, Produzioni Televisive, Stadi e Palazzetti dello sport, Teatri e Auditorium Service e Noleggiatori, Sfilate di Moda, Navi da Crociera, Parchi Tematici e altro ancora.

Gli studenti opereranno con una conosole in grado di gestire fino a 6 Output DMX512, 2 Input DMX512, 2 Ethernet port, fino a 128 Universi DMX via Artnet. Gli utenti possono operare su 30 Playback motorizzati su 99 pagine con la possibilità di registrare un numero illimitato di Memorie, Sequenze o Chaser.
Il Software “Drag n Drop” è gratuito e disponibile online, e comprende un fixture editor integrato, la possibilità di esportare gli Show File via USB, gestione di Pixel mapping, Video playback e Mediaserver.

La gamma di console Clarity comprende tre modelli con touch screen integrati e due wing per l’utilizzo con software On-Pc o come integrazione alle console più grandi.

Mettiamo a disposizione una formula di noleggio delle console Clarity in modalità Demo con una licenza d’uso a scadenza concordata. Per informazioni su costi e opzioni disponibili è possibile scrivere a vendite@spotlight.it.

 

Credits: Walter Lutzu di ZioGiorgio

Spotlight Academy presenta i “Corsi Standard”

Benvenuti in Spotlight Academy!

 

CORSI STANDARD

I corsi standard erogati da Spotlight sui prodotti di propria produzione o distribuzione sono rivolti alla formazione delle figure professionali dell’illuminotecnica per lo spettacolo quali: lighting designer, progettisti luce, programmatori luci, operatori media server, …

L’obiettivo dei corsi è quello di fornire una panoramica pratica di caratteristiche e funzioni, tale da rendere i partecipanti consapevoli delle potenzialità ed indipendenti nell’utilizzo della consolle, del software, o del prodotto in oggetto.

Nei corsi vengono mostrate le caratteristiche principali di programmazione e di playback, partendo da quelle di base, in un’alternanza continua tra la dimostrazione del docente e il training degli studenti sulle postazioni.

Si richiede ai partecipanti di presentarsi con puntualità e provvisti della dotazione tecnica necessaria a svolgere le esercitazioni con efficacia. Per qualsiasi delucidazione in merito raccomandiamo agli iscritti di contattare direttamente la sede, siamo a completa disposizione.

Al termine del corso verrà svolto un esame finale per consolidare le competenze acquisite e rilasciato un attestato di partecipazione. Gli studenti che avranno completato il percorso formativo con successo saranno inseriti nel database dei programmatori certificati da Spotlight.

Attualmente sono attivi i seguenti corsi:

– Mantra Lite (video prodotto | scheda corso)

– Cognito 2 e Choreo (video prodotto | scheda corso)

– Clarity (video prodotto | scheda corso standard | scheda corso avanzato)

– Vector (video prodotto | scheda corso standard | scheda corso avanzato)

– Green Hippo (video prodotto | scheda corso)

– Light Converse (video prodotto | scheda corso)

– Illuminotecnica (scheda corso)

– Regia Luci (scheda corso)

Tutti i corsi qui riportati si intendono da effettuarsi in orario lavorativo presso la Showroom Spotlight.

Per prenotazioni, disponibilità di posti, calendario formativo, e ulteriori informazioni si rimanda alla pagina relativa al corso di interesse.

 

CORSI CUSTOM

I LUNEDì DI SPOTLIGHT

Spotlight Academy presenta “I lunedì di Spotlight”

Benvenuti in Spotlight Academy!

 

I LUNEDì DI SPOTLIGHT

Presso la Showroom Spotlight di San Giuliano Milanese, aperta al pubblico negli orari di apertura aziendale, è sempre possibile visionare i prodotti e provarli in prima persona. Inoltre è disponibile uno sportello di assistenza e formazione facilmente accessibile e completamente gratuito

Si tratta di una sessione di supporto tecnico dedicato a coloro che hanno già una certa dimestichezza e autonomia nell’utilizzo delle apparecchiature, e pensata per soddisfare le esigenze di chi ha bisogno di approfondire le caratteristiche di un prodotto, le funzioni specifiche di un software, le metodologie di programmazione.

I Lunedì di Spotlight sono organizzati in sessioni di 2h di assistenza tecnica con personale qualificato dedicato ed è possibile lavorare con la propria attrezzatura personale, ma sarà a cura del cliente preoccuparsi di preparare tutto quanto sia necessario alla messa in funzione del sistema.

Per accedere ai Lunedì di Spotlight è necessario mettersi direttamente in contatto con i Product Specialist scrivendo direttamente a lab@spotlight.it e fissare un appuntamento in base alle reciproche disponibilità.

Per chi volesse avere una semplice panoramica generale è possibile contattare direttamente il reparto commerciale (vendite@spotlight.it) o il proprio agente di zona per concordare una Demo di prodotto, che è possibile effettuare in sede, presso la nostra Showroom, o in trasferta con visita da parte del personale Spotlight.

 

CORSI STANDARD

CORSI CUSTOM

Spotlight Academy presenta i “Corsi Custom”

Benvenuti in Spotlight Academy!

 

CORSI CUSTOM

I corsi custom erogati da Spotlight sui prodotti di propria produzione o distribuzione sono rivolti al supporto tecnico e alla formazione ed aggiornamento delle figure professionali dello Spettacolo, con possibilità di definire insieme al docente le date del corso.

Questa tipologia di corsi nasce per incontrare le più svariate esigenze del settore, in particolare in tutti quei casi in cui non è possibile l’iscrizione regolare ad un corso standard.

Consigliamo pertanto di usufruire di un corso custom nei seguenti casi:

  • Corsi di formazione individuale, con programma analogo ai corsi standard,
  • Corsi di aggiornamento aziendale, con programma analogo ai corsi standard o concordato con il docente,
  • Corsi di integrazione per Master Universitari o collaborazioni con Enti Formativi
  • Corsi di approfondimento, con programma dedicato a funzioni specifiche o con simulazione di situazioni di lavoro,
  • Corsi fuori sede, presso la struttura indicata dal cliente e riconosciuta come adatta da Spotlight

A chi volesse concordare l’erogazione e l’iscrizione ad un corso custom consigliamo di prendere contatto con il reparto commerciale (vendite@spotlight.it) o il proprio agente di zona, che provvederà ad inoltrare la richieste al docente e a formulare l’offerta per il cliente.

 

CORSI STANDARD

I LUNEDì DI SPOTLIGHT