Spock, la macchina del fumo più silenziosa di sempre

Ecco a voi la nuovissima macchina del fumo di Smoke Factory, distribuita in Italia da Spotlight.

Spock, la più recente macchina da fumo della casa costruttrice tedesca, è dotata della più recente tecnologia digitale: con i suoi 3,1 kW di potenza è in grado di produrre una dispersione uniforme della nebbia in applicazioni di diverse dimensioni.

Con un tempo di riscaldamento massimo di circa 15 minuti e un consumo massimo di 253 ml/min in burst o di 54,5 ml/min in modalità continua, la nuova di casa Smoke Factory è una macchina del fumo destinata ad entrare di prepotenza tra le top di gamma del settore.

Un nuovo software e i microprocessori completamente rinnovati, che permettono maggiori possibilità di controllo e di monitoraggio delle prestazioni, rendono questa fog machine un vero gioiello di tecnologia, dando la possibilità all’utente di modificare anche alcune impostazioni che in precedenza dovevano essere specificate in fabbrica.

Il protocollo RDM può essere utilizzato per impostare l’indirizzo DMX, modificare le caratteristiche di funzionamento della pompa, visualizzare

L’ugello di nuova concezione crea una nebbia ancora più bianca e densa e allo stesso tempo riduce fino al 25% il ben noto “sibilo” che contraddistingue le macchine del fumo più convenzionali.

 

Spock Display

 

Il display touch screen semplifica e velocizza la modifica ed il controllo delle impostazioni di funzionamento ed è in grado di visualizzare diverse informazioni, tra cui i valori di temperatura ed eventuali messaggi di errore; mentre un contatore integrato delle ore di esercizio è in grado di indicare il tempo totale di accensione dell’apparecchio e la durata di funzionamento delle pompe.

La macchina può essere controllata anche via Art-Net o sACN tramite la connessione Ethernet.

Per maggiori info, cliccare qui.

La luce è anche movimento

La luce è anche movimento, per questo motivo offriamo una vasta gamma di soluzioni custom per motorizzazioni DMX e movimentazioni con comando a palo.

Le nostre soluzioni nascono dall’esperienza maturata negli anni e dalla profonda conoscenza dei prodotti presenti sul mercato e delle esigenze specifiche del mondo dello spettacolo.

Si tratta di customizzazioni che vengono di volta in volta studiate e sviluppate per offrire la soluzione che meglio si adatta alle esigenze del cliente.

I nostri sistemi di movimentazione motorizzata sono in grado di movimentare qualsiasi apparecchio di illuminazione teatrale e televisiva di nostra produzione e delle altre principali marche, ma anche macchine del fumo fino ai video proiettori.

Le forcelle ARC SYSTEM sono pensate per tutti coloro che vogliono mantenere le superiori prestazioni illuminotecniche dei prodotti classici, aumentandone enormemente la flessibilità di utilizzo con un grande risparmio di tempo nel puntamento e nel riposizionamento.

Il sistema, fornibile a 2 o 3 parametri, permette il puntamento ad alta precisione dei movimenti di pan e tilt, oltre che del fuoco o dell’ride tramite segnale DMX a 16 bit.

Il sistema si compone di un alimentatore e di un lettore del DMX che comanda 2 o 3 motori in corrente continua oltre a fornire alimentazione e segnale DMX per altri eventuali accessori quali cambiacolori, gobo rotators, ecc.

Il puntamento risulta particolarmente accurato grazie all’impiego nel pan e nel tilt di un doppio controllo sia con encoder, per il miglior controllo della velocità, sia con potenziometro, per la memorizzazione costante della posizione. In tal modo si hanno movimenti assolutamente morbidi anche a basse velocità oltre che in accelerazione/decelerazione. Inoltre l’apparecchio non perde la propria posizione sia in caso di interruzione dell’alimentazione (nessun reset) o di spostamento forzato dalla propria posizione (per il cambio di lampada).

I motori sono sovradimensionati e totalmente silenziosi, con frizione meccanica di sicurezza per urto contro gli ostacoli e con spegnimento automatico fino all’inversione del segnale DMX di comando.

La rotazione orizzontale è superiore a 360° per evitare angoli bui in scena e di 270° per quella verticale. Il settaggio da menu dei limiti del tilt, del pan e della focalizzazione permette di evitare gli urti con le scenografie, il posizionamento oltre il limite prescritto dalle lampade o la corsa dello zoom secondo la lunghezza dei fari.

Oltre all’impiego teatrale e televisivo, le forcelle sono usate anche per il posizionamento di video proiettori, macchine del fumo, casse acustiche ecc. con un limite massimo di portata di 30 kg.

Le forcelle possono funzionare sia appese a strutture con ganci ad attacco rapido già in dotazione, o togliendo i ganci, posizionandole sul piano di palcoscenico con una opportuna base stabilizzatrice.

Nel caso lo si desiderasse la motorizzazione può essere spenta ed i fari mantengono la loro posizione (per evitare partenze indesiderate per false manovre) e, grazie alla frizione, possono essere puntati manualmente in caso di mancanza dell’operatore in consolle.

 

Di seguito proponiamo, a titolo di esempio, alcune delle tante soluzioni possibili (link).