Vi presentiamo i primi 3 proiettori della serie Hyperion

In occasione dei propri 50 anni di attività, Spotlight ha dato origine a Hyperion, una nuova serie di proiettori professionali a LED da 300W ideali per installazioni di grandi dimensioni come teatri, studi cinema e televisivi e caratterizzati da un nuovo design e dalle forme più armoniche rispetto alle serie precedenti.

 

 

Con prestazioni paragonabili a un 2000W alogeno, la serie Hyperion offre tutti i vantaggi del LED tra cui dimensioni più compatte e una ridotta generazione di calore.

La sorgente della versione a colori utilizza inoltre un particolare a sei colori: ai tradizionali RGB combina l’aggiunta di diodi Ambra, Ciano e Lime, per una miscelazione ancora più precisa, uno spettro più ampio e con una curva più uniforme, con una luce bianca a temperatura colore variabile da 2700 K a 8000 K, e indice di resa cromatica minimo CRI 94 fino a CRI 97.

Il sistema di raffreddamento della sorgente prevede ampie feritoie nella parte superiore del faro con un sistema di ventilazione forzata, mentre i proiettori della serie consentono un funzionamento sia in modalità automatica standard, sia in modalità “silenziosa” e una ulteriore modalità che consente il controllo dalla console. Altro vantaggio è dato dalla possibilità di una regolazione della frequenza “flicker free” che rende questi nuovi fari ideali per l’uso televisivo e cinematografico.

La sorgente dispone di due curve di risposta al controllo del dimmer tramite DMX: una lineare ed una che emula la risposta di una lampada ad incandescenza. Quest’ultima curva comprende anche la possibilità di impostare il ritardo all’accensione e allo spegnimento caratteristico delle lampade alogene. La regolazione del bianco offre inoltre il tipico effetto “caldo” con il calo dell’intensità, come parametro regolabile nella versione a 6 colori.

Per le versioni RGBACL, il sofisticato firmware consente il controllo di colore in diverse modalità, tra le quali la ruota colori virtuale pre-programmata con 8 livelli di bianco e temperature colore diverse, oltre 30 colori principali e 8 preset liberi per caricare altrettanti colori a scelta, il mode “booster”, che rende il faro capace di autopotenziare l’emissione dei singoli colori quando non tutti I canali sono a full contemporaneamente,  RGB con regolazione automatica dei colori ambra, ciano e lime, il controllo CMY per chi si trova a lavorare con proiettori dotati di sorgenti a scarica e filtri che richiedo logiche sottrattive per la sintesi del colore, HSI per la luce colorata, e la possibilità di variazione della temperatura colore e bilanciamento del verde.
Le ultime due modalità consentono  un controllo diretto a 8 o a 16 bit. Sul pannello troviamo i connettori XLR5F ed XLR5M per quanto riguarda il segnale DMX/RDM e connettori PowerCon I/O per l’alimentazione.

Un display LCD consente di regolare le impostazioni direttamente dal proiettore. Presenti anche due encoder per il dimmer e la ruota colori virtuale.

Particolare attenzione è stata data alla manutenzione, con un case dotato di apertura a cerniera per consentire un accesso molto semplificato a tutti i componenti interni.

Ad oggi la serie è composta dai seguenti modelli:

  • Fresnel Hyperion a 6 colori con lente da 200mm ad alta efficienza, zoom 12,5°-43°, sorgente LED da 300W e temperature colore da 2700 a 8000K con resa cromatica CRI da 94 a 97.
  • Fresnel Hyperion Pure White con lente frontale da 200 mm, zoom 9°-45° e che consente di ottenere un bianco puro, con temperature di colore da 3200K o 5600K e una resa cromatica CRI pari a 95.
  • Sagomatore Hyperion a 6 colori che combina il modulo LED con ottiche intercambiabili: di serie è disponibile con due zoon (15°-30° e 25°-50°) ed è progettato per essere compatibile con un’ampia scelta di gruppi ottici in commercio.

Tutti i proiettori offrono un’ampia gamma di accessori, un controllo wireless-DMX opzionale e possono essere montati su forcelle con comando a palo o motorizzate a controllo DMX.

Per maggiori info: vendite@spotlight.it